>>UN LUOGO DI VITA NEL CUORE DI REGGIO EMILIA<<

Un edificio vuoto, uno spazio abbandonato, un luogo dismesso che torna a nascere. Ma anche uno sguardo rivolto verso il domani, che suggerisce un’idea di futuro diversa. E questo è quello che sta accadendo nella nostra città, è questo che accade in Polveriera.
Ecco un progetto che è un sogno, un’opportunità di rigenerare la città.
Un luogo d’incontro e aggregazione, un laboratorio attivo di cultura sociale.
Dove troveranno spazio l’etica, l’innovazione sociale, il tempo ed il rispetto per la qualità della vita.
Caffè, aperitivi, ristoranti, negozi, sedi ed uffici di aziende, cooperazione sociale, orto urbano e panchine, ma anche laboratori differenti e luoghi di accoglienza per disabili.
Tutto questo dialogando in modo inaspettato e progettualmente voluto con la bellezza, l’architettura, il design e la storia.

02-defBASSA

>>CREDI ANCHE TU NEL PROGETTO POLVERIERA<<

Apri una attività in questo luogo unico, credi in un nuovo modo di pensare un quartiere, unisciti a noi per dargli vita. SOSTIENI POLVERIERA, aderisci al crowdfunding on line. È un modo per dire si, ci credo. Credo che si possa puntare in alto e immaginare futuri differenti.

>>IL PROGETTO<<

Generare un’esperienza sostenibile di cambiamento del quartiere e della città, convertendo due fabbricati progettati per la manutenzione di carri armati durante la seconda guerra mondiale in un centro di servizi per la comunità e in un luogo di relazione.

20140226_145036bassa
impalcaturaBASSA

>>LA FORMULA<<

La Concessione pluriennale (50 anni nel nostro caso) con cessione del diritto di superficie, ove l’intero comparto, riqualificato, torna ad essere pubblico al termine dell’affitto con costo pari a zero per il Pubblico e un ritorno massimo per la collettività. Servizi, verde, spazio pubblico diventano il nuovo tema urbano che rigenera un bene storico (tutelato e, come spesso accade in Italia, caduto in disuso), offerto subito all’uso della città. È ciò che vi raccontiamo come esperienza efficace di rapporto pubblico/privato nel generare risorse che stanno rigenerando spazi.

>>GLI ATTORI<<

Più attori hanno collaborato al far divenire realtà una ipotesi:
1) Il partner pubblico, che ha avuto la visione di immaginare percorsi di rigenerazione urbana è il Comune di Reggio Emilia, che nel 2009 ha dato vita ad un progetto di rigenerazione di uno dei quartieri cittadini (il quartiere Mirabello): non la ristrutturazione di beni a finalità private, ma la realizzazione di interventi finalizzati a espandere la città pubblica, fatta di socialità, cultura, servizi, relazione.
2) Il partner privato che ha avuto la visione di immaginare che un insieme di funzioni diversificate potessero rendere fattibile il progetto è il Consorzio di cooperative sociali Oscar Romero, che è oggi il principale azionista di una società consortile di scopo costituita per gestire il progetto. Insieme al Consorzio altre cooperative sociali hanno creduto nel progetto partecipando alla società La Polveriera: Coress, Dimora d’Abramo, L’Ovile, Elfo, Anemos, Nuovo Raccolto, Il Villaggio. Insieme a loro altre imprese credono che la Polveriera possa diventare luogo di attività, incontro, sviluppo.
3) Il consulente per la fattibilità del recupero, che ha aiutato a dare materialità alle visioni, è stato CAIRE Urbanistica, che è anche responsabile del progetto architettonico e della direzione lavori.
4) La Soprintendenza regionale ai beni culturali. Gli edifici sono sottoposti a tutela – non perché di particolare pregio ma per la memoria storica che ormai rappresentano – e il dialogo con la Soprintendenza ha rappresentato (oltre i limiti dettati dalla concessione comunale dal progetto del Comune, oltre quelli dettati dalla sostenibilità economica) l’altro elemento di “tensione” in relazione ai vincoli funzionali rappresentati dai vincoli strutturali posti.

mattoni3BASSApiccola
tetto4BASSA

>>COSA E' ACCADUTO<<

Il Comune di Reggio Emilia nel 2010 ha indetto un invito pubblico, rivolto a operatori pubblici e privati, a manifestare interesse per la partecipazione alla realizzazione del progetto di rigenerazione urbana del Quartiere Mirabello.

Il Consorzio Oscar Romero ha presentato domanda (per i due edifici che ora ha in concessione) e – al termine di un dialogo partecipativo attraverso il quale il Comune ha coinvolto tutti i presentatori di manifestazione di interesse – Comune e Consorzio hanno sottoscritto, a dicembre 2012, l’atto di accordo che definisce termini e obiettivi della concessione pluriennale
Nei mesi successivi il Consorzio con altre imprese ha costituito la società La Polveriera per la realizzazione del progetto.

I lavori di cantiere si sono avviati nel Gennaio 2014 e se ne prevede il termine entro il 2015 con l’apertura al pubblico dell’intera area nella primavera 2016.
L’intervento complessivo supera i 4 milioni di euro di costo.

PARTECIPA ANCHE TU

Schermata 2015-06-09 alle 16.09.36
LEONARDO MORSIANI

LEONARDO MORSIANI

PRESIDENTE

340 9088002

ILARIA NASCIUTI

ILARIA NASCIUTI

VICE PRESIDENTE

344 2299971

EMMA DAVOLI

EMMA DAVOLI

CONSIGLIERE

329 0552370

GIANPIERO LUPATELLI

GIANPIERO LUPATELLI

CONSIGLIERE

335 6891966

LORENZO BALDINI

LORENZO BALDINI

Architetto - progettista - direttore dei lavori

Londra: +44 (0)2076847218 - Italia: +39 0522451657

ANTONELLO PISANO

ANTONELLO PISANO

Architetto

000 0000000

0

Soggetti coinvolti

0

superficie (m²)

0

Spazi disponibili (m²)

0

spesa (k€)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER